Ultime dal nostro Blog

18 Giugno 2018

Pianificazione sulla strategia aziandale

Cos’è la pianificazione strategica aziendale, a cosa serve e come applicarla con successo? Ecco tutto ciò che bisogna sapere.

La pianificazione strategica aziendale può esser definita come quel documento attraverso il quale l’azienda definisce i suoi obiettivi, analizzando prima ciò che è necessario fare, se il processo è fattibile, le azioni che sarà indispensabile eseguire, le risorse necessarie a mettere in atto queste azioni e infine i vantaggi che ne dovrebbero derivare.

In altre parole la pianificazione strategica aziendale, per fare un riassunto, è quel processo attraverso cui il management cerca di definire gli scenari futuri della propria azienda e a comprendere quale sarà il piano d’azione, i mezzi e il denaro necessario affinché gli obiettivi si realizzino. Gli obiettivi devono essere quantificabili e misurabili. Vi sono vari tipi di processo e sono nello specifico:

  • pianificazione aziendale strategica, che traduce la missione aziendale in obiettivi strategici da conseguire a lungo termine, ovvero che preparano la strada a quello che sarà il futuro vero e proprio dell’azienda;
  • pianificazione aziendale tattica,  quando obiettivi e azioni sono riferiti a un periodo di medio termine, indicativamente da uno a cinque anni;
  • pianificazione aziendale operativa, quando obiettivi e azioni sono riferiti a un periodo breve, solitamente non superiore a un anno.

La pianificazione aziendale strategica è dunque quella a lungo termine e non è una semplice estrapolazione di dati e statistiche sulle performance passate dell’azienda, ma si avvale anche di queste informazioni – come base – per pianificare obiettivi e strategie future. È un processo chiave per ogni management, che dovrà preparare un piano strategico adatto, in cui formalizzare la strategia aziendale e in cui inserire varie informazioni utili sul mercato, tendenze, andamento previsto e strategie su come l’azienda si muoverà negli anni successivi.

Deve chiaramente esserci coerenza tra il piano strategico e il budget a disposizione dell’azienda, poiché se vi è un dislivello non si riuscirà a soddisfare gli obiettivi prefissati.

Leave a Reply